Viaggio della Medicina Narrativa, un progetto targato Teatro Officina

Il 17 e il 18 novembre il Teatro Officina darà il via al progetto di Medicina Narrativa organizzato in collaborazione con il Prof.re Bruno Andreoni (docente presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano e direttore del Master in Cure Palliative al Termine della vita) e con pazienti, ricercatori, operatori sanitari e del mondo associativo. Si metterà in scena uno spettacolo sul tema del “fine vita”, un’occasione di riflessione etica a partire da una suggestione emotiva, uno spettacolo, ma anche uno strumento di lavoro per il mondo sanitario su testi che spaziano da un grande classico della letteratura russa (il monologo finale de La morte di Ivan Ilic di Tolstoj) a testi scritti dai medici stessi.

Teatro Officina ha l’obiettivo di costruire una serie di interventi formativi attraverso l’utilizzo di strumenti propri e cari al teatro, a partire dalle narrazioni dei malati, dei familiari e dei professionisti curanti.

Un altro evento si terrà in 2 febbraio, dove sarà ospite la compagnia ATIR con “Il ritratto della salute”di Mattia Fabbris e Chiara Stoppa, dove l’attrice porta sul palco la propria esperienza di malattia e la sua vittoria nella battaglia contro il cancro, non molto diversa da quella di altri, ma unica in quanto personale.

Per maggiori informazioni e per prenotare lo spettacolo visitate il sito della compagnia: www.teatroofficina.it

Pubblicato in medicina narrativa, raccontiamoci, racconto | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

progettoHstory H.story
Verso una sanità ecologica. Le parole, gli ambienti e le risorse per un sistema sostenibile. https://t.co/pUXuTwXjcI via @istud_it