La Medicina Narrativa e il teatro

Spesso ci soffermiamo a ripensare a quanta strada abbiamo fatto prima di arrivare a rendere il progetto H.story realtà. Qualche giorno fa abbiamo rivissuto tutte le fasi della sua nascita e siamo inciampate in un tema di cui non abbiamo mai discusso all’interno del blog: ovvero la narrazione teatrale.

H.story non è solamente un progetto di Medicina Narrativa che si basa su una serie di oggetti/strumenti ma è soprattutto un progetto di comunicazione a tutto tondo volto a portare la narrazione all’interno degli ambienti di cura, facendo leva su quei principi di espressione del sè propri dell’arte. Uno degli elementi che caratterizza il progetto è infatti la performance artistica, in cui si ipotizza la partecipazione di attori i quali interpretano le storie di malattia condivise dai pazienti. (Per chi volesse maggiori informazioni sul progetto può andare alla sezione Progetto del blog.)

Tutto questo ci ha ricordato un bellissimo esempio, risalente ormai a qualche anno fa, di come Medicina Narrativa e teatro sia  un connubio fortissimo, Quello che i medici non sanno, la vita parallela alla malattia: libro di Germano Calvi dedicato alle storie di malattia e all’effetto di “cura” che il raccontare genera. Le storie, raccolte qui dalla Fondazione Giancarlo Quarta (la quale si occupa inoltre del sito Ucare.it)  sono state presentate in teatro attraverso delle letture. Grazie alla recitazione è possibile rivivere l’intensità e le emotività racchiuse in quelle storie.

Ma ora lasciamo a voi la visione di queste bellissime rappresentazioni, pubblicandovi qui un primo video e invitandovi a lasciare un pensiero, un commento sul tema.

Quello che i medici non sanno

Pubblicato in H.story, medicina narrativa, raccontiamoci, racconto | Contrassegnato , | 2 commenti

2 risposte a La Medicina Narrativa e il teatro

  1. Germano scrive:

    Grazie per aver ricordato il progetto “Quello che i medici non sanno”. Un’esperienza intensa, profonda, di ascolto al di là delle parole.

  2. lamanu scrive:

    Grazie a voi per il bell’esempio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

progettoHstory H.story
Verso una sanità ecologica. Le parole, gli ambienti e le risorse per un sistema sostenibile. https://t.co/pUXuTwXjcI via @istud_it